header

€ 0 to € 1,500,000

Altre caratteristiche
Advanced Search

€ 0 to € 1,500,000

Altre caratteristiche
Your search results

San Nicola Arcella

04 san nicola San Nicola Arcella

Viene fondata dai Normanni allo scopo di dotare la difesa costiera di un ulteriore baluardo contro le invasioni saracene. Dopo essere stata posta sotto la giurisdizione di Scalea, cosa che gli vale lo status di infeudazione ai Sanseverino, ai Caracciolo e agli Spinelli, viene riconosciuta quale comune indipendente relativamente tardi, nel 1799, con l’ordinamento amministrativo disposto dal generale Championnet. Negli anni successivi ritorna a far parte dei possedimenti scaleoti fino ad una sua definitiva autonomia ottenuta nel 1912. Nel suo territorio sono ancora visibili i ruderi delle torri costiere d’avvistamento. La più importante, detta torre del Saraceno posta vicino al Capo Scalea di fronte all’Isola di Dino, fu costruita nel sec. XVI e faceva parte del più organico sistema di difesa programmato negli anni del “viceregno”. La chiesa parrocchiale dedicata a San Nicola da Tolentino, non possiede una sua precisa identità, segno che è costruzione ecclettica di maestranze locali. Sulla facciata, statua in pietra del santo titolare. Il campanile, a pianta quadrata, ha la sommità a cuspide. L’interno, completamente decorato a stucchi, custodisce alcune statue processionali, tra le quali, quelle lignee, sono dedicate a: San Nicola da Tolentino di ignoto scultore calabrese del sec. XX, San Giuseppe di scuola napoletana del sec. XIX, San Vincenzo Ferreri del sec. XIX. Inoltre, altare marmoreo di lapicida calabrese del sec. XIX, organo di Luigi d’Orsi dell’800, croce astile in peltro opera di argentiere meridionale dell’800. Al lido di San Nicola, avanzi di una chiesetta medievale dedicata all’omonimo santo. Il palazzo dei Principi venne fatto edificare nel ‘700 dal principe Pietro Lanza Branciforte da Scalea. Vicino al paese è emersa una zona di ritrovamenti preistorici ascrivibili al Paleolitico medio di fase musteriana (120.000 – 70.000 anni a.C.).

 Personaggi storici di San Nicola Arcella

  • Lord Francis Marion Crawford scrittore statunitense, si innamorò della baia di San Nicola Arcella mentre, sulla sua piccola barca accompagnato dalla moglie e da un marinaio, si spingeva nell’ esplorazione delle coste del sud Italia. Soleva soggiornare nella torre saracena dove traeva ispirazione per i suoi racconti alcuni ambientati proprio nel piccolo centro calabrese.
  • Amedeo e Antonio Barletta, donarono l’asilo alle suore dell’ ordine delle “Figlia di Nostra Signore del Monte Calvario” nell’anno 1932.
  • “Gruppo Frizz” un gruppo di ragazzi molto attivi che si sono innamorati del posto e vi hanno passato gran parte delle loro estati, aumentando sempre il loro numero. Sono particolarmente attivi nelle braciate, che si svolgono in gran numero durante il loro soggiorno, su tutto il territorio comunale. Sono soliti festeggiare in maniera esagerata anche il “Ferragosto” con abbondanti banchetti e grandi ubriacate. La loro sede è il campo da tennis del “Parco Altair” e durante tutto l’anno potete trovare qualcuno di loro li seduto a bere birra e giocare a scopa.
  • Ricerca avanzata

    € 0 to € 1,500,000

    Altre caratteristiche

Confronta